26/11/12

GIORNO 35: National Gallery

Più di 2300 dipinti.

46 sale.

Dipinti dal XII secolo al secolo scorso.

Da fare invidia a musei come Uffizi, Louvre o Prado.

In due parole: National Gallery.

Uno dei musei più famosi e affollati di Londra.

Ogni giorno pieno di turisti che camminano tra i suoi corridoi con sguardi misti tra stupore ed eccitazione.

Prima fra tutti l' Emma.

Che stamattina se n'è uscita con: 'Ho bisogno di prepararmi psicologicamente alla National'.

E non ha fatto altro che zittirmi quando per ogni quadro ci sparavo la battuta cretina.

Per me oggi era la prima volta.

Mi ero rifiutata di andarci nei miei 5 giorni di vacanza l' anno scorso.

E anche durante tutto questo mese.

Non ho mai amato le pinacoteche granchè, soprattutto se sono in una città come Londra dove le cose da vedere sono tante e tutte affascinanti.

Ma non potevo dire sono stata a Londra senza mai andare alla National, così mi sono armata di tanta pazienza e ci sono andata.

Niente di che a mio parere.

Resterò sempre del partito Tate Modern, ma sono gusti.

L' unico padiglione degno di nota a mio parere sono le sale dal 1700 al 1900, ma tanti artisti che amo mancano.

Vedi Schiele.

E' stato un duro colpo da incassare.

E poi non mi sono nemmeno goduta del tutto certi quadri perchè il mio primo pensiero era: 'Ok, l' ho già visto. Di chi è e come si chiama?'

'Maledetto' Giorgio De Benedittis.

(Per chi non lo sapesse è il mio prof di italiano del liceo che ci ha fatto imparare una barca di quadri a memoria e che mi ha permesso di fare un pò l' acculturata stamattina)

In ogni modo solo due volte ho detto all' Emma: 'Aspetta mi piace un sacco quel quadro là in fondo!'

Tutte e due le volte era una foto.

Si sa che è quella la mia passione.

Infatti la parte più bella della mattinata è stata senza dubbio quella delle foto a Trafalgar Square, che rimane sempre uno sfondo fantastico.

Imponente e austera come pochi luoghi nella capitale.

Per quanto riguarda il nostro pomeriggio invece tutto molto tranquillo.

Lavatrice, tinta, un pò di ordine in camera.

Spero vivamente che il tempo sia dalla nostra parte così stasera possiamo uscire un pò.

In questi giorni la pioggia sta dominando incontrastata sul sole e il mio umore, da brava metereopatica, peggiora di giorno in giorno.







Nessun commento:

Posta un commento