23/12/12

GIORNO 61: Little Italy

Oggi è una di quelle giornate in cui proprio torno a casa e dico: 'Amo Londra!'.


Mi sono svegliata tardi perchè avevo voglia di dormire.


Sono andata a lavorare alle quattro e ho finito alle undici, sette ore.


Ma nonostante tutto per niente stancante.


Avevo un bel team e una manager che ci faceva fare quello che volevamo.


Apparecchiare e sparecchiare tavoli, very simple.


E il tutto con dei ragazzi simpaticissimi.


Poi per la prima volta eravamo quattro italiani più uno acquisito.


Un ragazzo polacco che però ha vissuto in Spagna e ha fatto un anno di erasmus a Bologna.


Quando parlava con me aveva un accento emiliano peggio del mio, assurdo.


In ogni modo oggi festa grande, sarà anche che si avvicinano le ferie.


Sono le due e un quarto e domani attacco alle 9, che significa uscire alle 7 che significa alzarsi alle 6 e in definitiva significa dormo meno di quattro ore.


Questi sono i ritmi di questi giorni.


Dicono che chi si ferma è perduto e non esiste nulla di più vero a Londra.

Nessun commento:

Posta un commento