29/12/12

GIORNO 67: Stratford

Questi due giorni off me li sono proprio goduti.

Oggi sono stata a Stratford, una località nell' East London.

Dalla mie parti insomma, un  pò più fuori.

In realtà non ho visto molto perchè sono andata a trovare un mio amico e abbiamo passato il pomeriggio in casa.

Giusto la stazione e un pò il centro.

Queste zone tra Leyton e Stratford possono essere considerate secondo me l' emblema di Londra.

Ad Est e un pò fuori dal centro sono stati sempre considerati quartieri di povertà e criminalità, poco curati e molto industriali.

Poi succede che Londra ospita le olimpiadi e scelgono proprio questi luoghi per costruire il villaggio olimpico e Stratford si trasforma.

Dico emblema di Londra perchè è fantastico vedere come questa città sia in continuo cambiamento e soprattutto espansione.

I trasporti, le infrastrutture, le stesse case e strade sono sempre e continuamente 'work in progress'.

Non ho mai visto tanti cantieri nella mia vita come in due mesi a Londra.

Il tutto senza mai dimenticare la tradizione.

Tornando a Stratford nonostante sia un pò fuori dal centro è perfettamente collegata grazie a due linee di metropolitana, la DLR, l' Overground e anche una stazione ferroviaria.

Da tenere assolutamente in conseiderazione per la mia futura casa.

E poi c'è Westfield.

Con i suoi 180 mila metri quadri si aggiudica il titolo di centro commerciale più grande d' Europa.

Costato 1,4 miliardi di sterline sembra un controsenso in uno dei quartieri più poveri di Londra eppure richiama ogni giorno migliaia di visitatori.

Al suo interno ci sono 300 negozi, 70 ristoranti, 14 cinema, oltre a case e al casinò più grande del Regno Unito.

Oggi l' ho potuto ammirare solo da fuori, ma senza dubbio la prima giornata di pioggia gliela dedicherò per intero.

E qui piove spesso.

Insomma, non vedo l' ora!


Nessun commento:

Posta un commento