30/12/12

GIORNO 68: crazy life

Ieri giornata tipicamente 'London crazy life'.

Sveglia tardi (ormai è un must), giusto per pranzo e poi giro in centro.

Che finisce sempre per durare più del previsto.

Poi con i saldi non si finisce mai di guardare e cercare.

Cose su cose, vestiti su vestiti.

Oxford Street è un fiume di persone che si muovono all' unisono, seguendo il richiamo delle luci, della musica o della neve finta.

Nel mio caso il profumo dei waffles di Bond Street.

Non riesco mai a resistere, porca miseria.

Save the earth, it's the only planet with waffle, continuo a ripetermi.

In ogni modo tra un waffle a Bond, un caffè da M&S, un giro tra i negozi e un' ora persa tra i vari 3 per 2 o 2 per 1 di boots che finiscono per farti comprare qualsiasi cosa è passato un pomeriggio.

Torniamo a casa tardi come sempre, mangiamo qualche schifezza da preparare in pochi minuti e poi dritti a prepararsi.

La solita gara per la doccia e ci siamo.

Vino e birra in borsa e si può andare.

Dove? Boh! Anche questo è il bello di Londra.

Il sabato poi, più di ogni altro giorno, ti basta camminare una decina di minuti nell' area tra Piccadilly, Trafalgar e Leicester per trovare almeno venti pr e altrettanti locali o pseudo festicciole in cui imbucarsi.

Orario e dresscode non sono quasi mai un problema in quest' area.

Spesso stanno aperti fino a tardi e pagando massimo 10 sterline fai serata.

Ieri sera siamo finiti in un posto hip hop, particolare, ma comunque carino.

Ma la parte migliore della serata è stata senza dubbio il pre-club quando girando per Soho alla ricerca di un vicolo in cui fare pipì abbiamo trovato un posto troppo underground nel bel mezzo del centro.

Totalmente abbandonato a sè stesso. 

Mega ventilatori appesi ovunque e rifiuti abbandonati lungo tutta la strada compresa una grande quantità di vestiti.

Veramente surreale.

Chi fa la pipì, chi fa foto indecenti (io, ovviamente) abbiamo fatto le tre.

Club fino alle cinque, alle sei e mezza eravamo tutti a casa.

La mia sveglia è suonata due ore dopo.

Insomma, a Londra si dorme poco e si vive tanto.

Nel bene e nel male.


Outfit natalizio @ home  <3


C'è poco da fare, qui chiunque esce con dei miei vestiti addosso.
Mi mancherai Scardi, ma il mio armadio ti mancherà di più! 


Canary Wharf, forever love 


Su facebook potrei mettere come occupazione 'Perdersi nei grandi magazzini londinesi'
@John Lewis 


Pausa Caffè @ M&S 


Due deficienti e tanta spazzatura. <3


Tutto questo in pieno centro. WTF?



Mi mancherai così tanto Mitch <3 


Crazy photoshot, thanks Emme.













Nessun commento:

Posta un commento