23/02/13

GIORNO 123: streets of love

Quando dico 'ora che ho finalmente comprato uno zainetto posso essere una vera londinese' non mi sbaglio di parecchio.

Colgo l' occasione per ringraziare il solito Primark best friend che mi ha regalato un fantastico zainetto alla modica cifra di 9 pounds e un grosso sorrisone da parte della tipa di colore al bancone.

(Chissà poi perchè le cassiere di primark sono sempre nere, perchè non cinesi o europee? Bo va bè non è questo che conta, ma ogni tanto me lo chiedo).

Uomini in giacca e cravatta o donne in tailleur e cappottino con lo zainetto da scalatori di montagne sono la norma qui.

Antiestetico? Sì, un pochino,

Ma del resto come dargli torto.

A Londra si fa l' orario continuato quindi ci si porta il panino, l' insalatona o il pranzo da casa.

A Londra si scende da un autobus e si sale su una metropolitana o si scende da un treno e si sale su una bicicletta.

A Londra si corre parecchio in generale.

E' molto comune anche vedere donne in vestitino e scarpe da ginnastica.

Antestetico? Ancora una volta sì.

Ma il punto è: ma chissene!

Dopo quattro mesi in cui ho girato con mille borse, tutte più o meno pesanti anche io sono passata al versante zainetto!

Per le scarpe da ginnastica non sono ancora pronta.

Ce le ho nella valigia per quando vado a correre, ma per ora per la mia quotidianità continuo a scegliere le Doctor Martens, le Clarks, le Victoria...

Ieri sera  io e Emma volevamo aprofittare del nostro sabato off e farci un giro nella vecchia e cara Brick lane.

Ma in una Londra in cui i pub chiudono all' una e in cui io finisco di lavorare alle nove e mezza dove lo trovo il tempo di passare da casa prima?

Niente, via diretti a Temple!

Mentre aspetto che Emma finisca di lavorare mi godo il panorama magico del Tamigi dallo yatch in cui lavora.

Mi ero scordata di avere una bottiglia di vino in borsa quindi praticamente non potevamo entrare da nessuna parte perchè qui anche nei pub perquisiscono, oltre a chiedere la carta d' identità.

A parte che nel nostro storico pub scrausissimo dove di venerdì e sabato fanno il karaoke.

La nostra 'Don't look back in anger' che cantiamo sempre ce l' hanno fregata i tipi prima di noi ed è stata sostituita dalla nostra amata 'Streets of love'.

Dire che in questo priodo siamo in fissa per gli stones è poco.

Ci credevamo come Jagger nel video e vi assicuro che lui ci crede troppo.


And I, I, I, I, I, I, I
Walked the streets of love
And they're full of tears
And I, I, I, I, I, I, I
Walked the streets of love
And they are full of fears

Però è stato divertente, come al solito.

Abbiamo perso l' ultimo bus diretto Brick Lane-Casa e quindi niente siamo dovute andare fino a Trafalgar Square a cambiare.

Forse c'era anche una via più veloce, ma numero uno non la sapevamo numero due io mi ero fissata che dovevo fare la spesa.

Chi me lo fa fare di svegliarmi sabato mattina presto e andare a fare spesa?

Vivo a Londra e faccio spesa alle due di notte.

C'è meno gente (non così poca però, c'era un bel pò di fila comunque, non credete) e soprattutto c'è la roba scontata del giorno prima.

In Italia il venerdì notte andavo a ballare, adesso vado a fare la spesa.

Quando le vostre mamme vi diranno: 'Guarda che vivere da solo non è tutta una gioia, ci sono anche le scocciature!' credetegli.







Bruttino la Yatch @ Temple


La passeggiata Westminster-Temple sul Thames rimarrà sempre un must della mia vita londinese @Temple


Sticazzi che vista @ Temple
 

Cosa hai mangiato da cena? Crepes e marmellata sul bus notturno delle tre. 
FML


Allegri vicini di posto sul bus 


Disagio nell' andare a fare spesa alle tre di notte a Trafalgar Square




4 commenti:

  1. e io che tra le foto speravo di vedere lo zainetto!

    RispondiElimina
  2. ahahah ma sai che ci ho pensato anche io, ma solo dopo!
    provvederò presto! ma non è niente di che, giusto un cancherino per andare a lavorare ;)

    RispondiElimina
  3. se è Primark non può essere solo un cancherino così! ahaha (io amo quel negozio , ah comunque sono Alessia D'Angiolella di fb :))

    RispondiElimina
  4. Bè insomma, non è il massimo livello di fashion inglese però è tutto quello che posso permettermi ora :/

    RispondiElimina