21/04/13

GIORNO 180: homesick

Qualche giorno fa quando la mia migliore amica mi ha mandato questa canzone secondo me non poteva immaginare che fosse così perfettamente mia.

Parla esattamente di me in questo momento della mia vita.

Di me che sono così fottutamente persa nei miei pensieri che mi basta sentire una canzone, una vecchia melodia per pendermi in ricordi lontani o in nuovi sogni.

Comunque perdermi.

Perchè è proprio quando hai nostalgia di tutto che alla fine ti sembra di non avere più nostalgia di niente per davvero...

Perderò delle vendite e il mio capo si incazzerà
ma non riesco a smettere di ascoltare il suono
di due voci morbide, unite tra loro perfettamente,
che escono da questo nastro che ho trovato

Tutte le mattine vedo un ragazzo riflesso nello specchio che mi chiede:
che cavolo ci fai qui?
Rendendo tutte le mie precedenti ragioni diventare sempre meno chiare
Sono andato lontano ed ho bruciato tutti i ponti
Pensavo che nel momento in cui avessi toccato terra
tutte le altre opzioni che avevo davanti a me
si sarebbero appassite di fronte alla lucidità dei miei programmi

E allora perderò delle vendite, il mio capo si incazzerà
Ma ho solo una cosa in testa
cercare scatole sotto il bancone
sperando di trovare in qualche cassetta
una canzone per qualcuno che ha bisogno di cercare disperatamente un luogo,
da qualche parte e averne nostalgia
perchè non so piu' dove sia casa mia

Homesick - Kings of convenience

Nessun commento:

Posta un commento