23/04/13

GIORNO 181: weed day

Anche questo weekend passato in casa.

Sto diventando una vecchietta che non ha voglia (o forse solo le forze) di fare niente.

Forse ho solo l' arrivo della primavera.

Il cambio delle stagioni mi ha sempre regalato questa bellissima sensazione di sonno perenne.

CHEFFORTUNA.

E i mie turni non aiutano ad avere una vita sociale degna di defnirsi tale.

Durante il weekend quando sono tutti fuori a fare festa io lavoro.

Questo fine settimana, tra l' altro gran sole, mi sono persa il weed day, che rabbia.

Il 420, pronunciato four-twenty, è una manifestazione nata in America secondo la quale il 20 aprile alle 4 e 20 ci si ritrovi in un particolare luogo della città per fare uso di cannabis, appunto weed in inglese.

Sinceramente non so da quanti anni questa cultura del 420 è arrivata anche a Londra.

Da fare padrone della manifestazione ovviamente Hyde Park, in particolare Speaker's corner, da sempre considerata la patria della libertà di opinione.

Questo evento vuole infatti sensibilizzare il mondo sul problema della legalizzazione delle droghe leggere.

Non avevo mai sentito parlare del 420 prima di quest anno.

Se a Londra cresci a velocità doppia rispetto a molti altri posti del mondo è anche perchè questa città piena di cose, di persone, di eventi, non finisce mai di insegnarti cose.

E tu non smetti mai di scoprire e non sei mai sazio.

E vuoi vedere di più, provare di più, conoscere di più.

Londra sembra sempre che voglia dirti:
'Vivi come se dovessi morire domani e pensa come se non dovessi morire mai.'

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/personaggi-famosi/frase-385

Nessun commento:

Posta un commento