30/04/13

GIORNO 186-7: 2 old 2 young

Lo so che mi ero promessa di scrivere una pagina di diario ogni giorno.

Però questo venerdì e sabato è come se fossero stati un unico lungo giorno.

Lavoro-casa di David-lavoro-casa di David-lavoro.

MORTE.

E il bello è che non abbiamo fatto assolutamente nulla perchè Laura una sua amica che sta ospitando ha 17 anni quindi non può andare da nessuna parte.

Venerdì tortelli, vino e siamo andati a casa di amici di David.

La serata è finita con loro che discutevano su telefilm anni 90 e cantavano e io che dormivo sul divano.

Fail di vita.

Sabato non contenti di aver fatto i vecchietti venerdì abbiamo fatto peggio.

Dopo cena ci siamo messi a chiacchierare dei difetti dell' Italia proprio come se fossimo dei vecchietti al bar.

Peccato che siamo expat a Londra, non abbiamo neanche vent' anni e non sappiamo cosa fare delle nostre vite.

Forse è per quello che ai vecchietti piace tanto parlare e lamentarsi un pò di tutto.

'Mo guarda questi giovani qui come si vestono...'

'Mo sai che adesso a quindici anni vanno già in discoteca, bevono e si drogano...'

Perchè alla fine possono criticare quanto vogliono perchè non potranno mai fare di peggio, loro hanno già dato.

Il problema è quando sono i giovani a lamentarsi, quelli che devono ancora vivere, devono ancora ricevere, dare, lavorare, guadagnare.

La nostra è un' età strana.

Difficile.

Sappiamo quello che vogliamo, ma non ce l' abbiamo ancora.

Realizziamo come stanno veramente le cose nel mondo degli adulti e vorremmo tornare in quello dei bambini.

Eppure ogni giorno andiamo sempre più avanti e mai più indietro.

Vivere a Londra ci fa sentire un pò snob forse, un pò tipo 'ma a noi che ce frega dell' Italia?'.

Alla fine fare i menefreghisti è sempre stato più facile.

E a volte mi piacerebbe davvero essere una di quelle persone che alla fine poi non gliene frega tanto.

Ma non ci riesco.

Scappare dalla propria cultura è come scappare da se stessi, impossibile ovunque tu vada.

Fa parte di te e del tuo passato.

E tu Italia tanto odiata tanto amata sappi che a noi giovani italiani sparsi un pò in tutto il mondo ti stai facendo proprio odiare.

Che senso ha avere una casa se non hai voglia di tornarci?

Che senso ha avere una patria se non hai motivi per andarne fiero?

Troppo giovani? Troppo vecchi?

Non lo so.

Il nostro weekend londinese parlando di politica, storia, mafia, istituzioni, culture davanti a tante, troppe bottiglie di vino alla fine non mi è dispiaciuto così tanto.

Se non fosse per i risvegli traumatici del mattino stile 'scendidallettosalisullautobus'.

Ma ormai lavorare in stato comatoso sta diventando la norma e non mi stupisce più.


Tortelli from Reggio.
Grazie Laura <3 


Kiss me hard before you go.
 

Anoressia non portarmelo via.



Momento iperattività.
Venerdì notte alternativi.


Non voglio avere quarantanni solo per la sensazione che proverò riguardando queste foto.
Cosa stiamo facendo delle nostre vite?


David Chiozza e le sue donne.
Tra discorsi importanti e ashtag su instagram.
 Scoprendo che nell ash tag cheap wine David Chiozza c'è due volte solo nella prima pagina.
Life not complete at all.
 
















Nessun commento:

Posta un commento