14/05/13

GIORNO 203: preeeseeeent

Dopo la bellezza di un giorno e mezzo di coma totale ho avuto il coraggio di uscire.

C'è voluto un pò a convincermi però alla fine ha vinto la voglia di avere una vita.

E un pò mi ha aiutato anche la Sabri, la figlia della mia coinquilina che è venuta una settimana a trovare sua mamma e neanche lei aveva voglia di stare in casa.

Lo so che tra un mese e mezzo la pacchia è finita.

Si torna a casa.

Non abiterò più a dieci minuti dal Tamigi, a quindici dall' orologio più famoso al mondo, a venti da Brick Lane.

Lo so.

E che la pigrizia a volte vince comunque.

E non è nemmeno troppo pigrizia, è che proprio son stanca.

Londra stanca, nel bene e nel male.

Londra ti spreme proprio come un' arancia nello spremi agrumi certi giorni.

Poi c'è da dire che ieri non era una giornata come tutte le altre...

E' uscito l' album dei Daft Punk! 

No dai scherzo, a parte album fantastico, era il compleanno di David.

Visto che fino all' ultimo non sapevo se avesse fatto la festa o no, dovevo trovare qualcosa.

Con la mia solita rapidità nel prendere una decisioni e metterla in pratica alle quattro secondo me ero fuori e forse alle quattro e mezzo a Brick Lane.

 E ovviamente poi devo correre perchè sennò chiudono i negozi prima che io riesca a comprare qualcosa.

E' finita come tutte le volte che devo fare un regalo.

Trovo ottocentomila cose fantastiche per me e niente che mi convinca da regalare.

Odio fare i regali.

Mi piacerebbe poter dire il contrario, però no.

Non riesco mai a decidere, mi faccio ore di paranoie e anche quando ho deciso poi non sono convinta fino in fondo.

Come si risolvono situazioni come queste? 

'L' importante è il pensiero!' e non se ne parla più.

Devo ammettere che però mi mancherà dire: 'Devo fare un regalo! Faccio un salto a Brick Lane!' oppure 'Voglio un souvenir un pò particolare! Aspetta che vado a cercare qualcosa a Camden!'

Seppure fare i regali sia difficile devo ammettere che Londra ti semplifica di gran lunga il gioco.


 
 ripariamoci dalla pioggia improvvisa in uno dei miei pub prefriti @ Brick Lane 
(così spazioso che uno l' altro giorno è entrato, è andato al bancone, ha ordinato, il tutto pedalando sulla sua bici)


graffiti, che passione @ Brick Lane 


Sabri @ Brick Lane



un mega divano, un mega specchio, una macchina fotografica, centinaia di vestiti
stupide come nei film@Vintage basement, Brick Lane



  

@Poppies, Brick Lane
 il mio fish and chips preferito.


Nessun commento:

Posta un commento