27/05/13

GIORNO 213: 7 months

Sette mesi di Londra.


Sette?


Va bè, no comment.


Non voglio pensare a quanto è passato veloce che sennò mi vengono le paturnie.


In realtà sono cambiate tantissime cose in sette mesi, come altrettante sono rimaste uguali.


E tra tutte le cose che non sono cambiate la più sconvolgente di tutte è il tempo.


Il tempo atmosferico, dico.


Sono giorni che la mia bacheca di facebook è invasa di post di italiani che si lamentano perchè fa ancora freddo in Italia.


Avete ragione anche voi, in Italia a fine maggio non possono esserci dieci gradi.


Ma vi giuro che dopo un anno a Londra vi lamentereste di meno.


Io da quando sono arrivata ho vissuto solo in una lunga tremenda stagione chiamata 'schifo'.


Non puoi neanche fare 'il cambio dell' armadio'.


Non posso nemmeno permettermi di rispedire a casa il cappotto pesante.


Un giorno c'è il sole e sull' autobus credi di essere tutta una roba con il seggiolino e quello dopo abbraccieresti il business man che c'è seduto di fianco a te perchè stai morendo di freddo.


Un giorno devi andare al museo e c'è il sole un giorno hai voglia di parco ed è allaggato.


Chi dice che a Londra piove sempre mente.


A Londra c'è anche il sole, c'è anche la neve, c'è un po' di tutto.


Il problema che c'è sempre un po' di tutto, non c'è un momento per una cosa e uno per l' altra.


Prima di partire avevo letto un articolo sul fatto che gli inglesi non usasessero l' ombrello.


Se piove si bagnano e si asciugano camminando.


Mi sembrava assurdo, barbaro, anacronistico.


Ma ora ho capito tutto.


Poverini, ci hanno rinunciato.


Quando hai l' ombrello non piove.


Quando non ce l' hai è perchè ti sei svegliato che c'era il sole e quindi non l' hai preso, ma poi improvvisamente entri a comprare il pane esci e ti sembra di essere ai caraibi nella stagione delle piogge.


Insomma, anche se ci provi, non ci becchi mai.


Per concludere, voi italiani che vi lamentate del tempo, sappiate che c'è chi sta peggio...


...e non si lamenta.

Nessun commento:

Posta un commento